giovedì 30 luglio 2015

Il Bilancio di uno stadio: Allianz Arena 2013-14.



Luca Marotta


Il bilancio di esercizio al 30/06/2014 della società “Allianz Arena München Stadion GmbH” si è chiuso con una perdita di Euro 4.998.305,07, mentre l’esercizio 2012/13 si era chiuso con un utile di Euro 8.208.224,16.

Anche se è stato rimborsato un prestito di 75 milioni di Euro, si sono dovuti sopportare dei costi per l’estinzione di due derivati a copertura del rischio tasso di interesse.

L’esercizio 2013/2014, è stato il nono esercizio di attività di Allianz Arena München Stadion GmbH.

Durante il 2013/14 nell’Allianz Arena sono state disputate 49 partite in 47 giorni; nel 2012/13, 47 partite; nel 2011/12, 48 partite e nel 2010/11, 42 partite. 

La società.

L'Allianz Arena München Stadion GmbH è una società controllata da FC Bayern München AG e si occupa della gestione dell’omonimo stadio di calcio a Monaco di Baviera con i relativi servizi accessori come parcheggi, ristorazione, aree ospitalità e negozi. A sua volta controlla la società Allianz Arena Payment GmbH, con una quota di possesso pari al 100%.
Il 27 aprile 2006, FC Bayern München AG acquistò temporaneamente il 100% delle azioni della Allianz Arena, con l’impegno al riacquisto entro il 30 giugno 2010 del 50% da parte della società cofondatrice TSV Monaco 1860. Tuttavia, Tale impegno è stato ufficialmente revocato il 25 aprile 2008. Le parti in causa si sono accordate per alleviare il TSV 1860 dei suoi obblighi, che sono stati poi trasferiti al FC Bayern München AG. Attualmente Allianz Arena München Stadion GmbH è una società con socio unico.

Lo Stadio.

La società Alpine Bau GmbH ha costruito lo stadio e la posa della prima pietra è datata 21 ottobre 2002, mentre la consegna è avvenuta il 30 aprile 2005.
Con la società Alpine Bau GmbH, c’è stato un lungo contenzioso, relativo, pare, ad alcuni difetti. Tale contenzioso si è chiuso, durante il 2013/14, con una transazione.
L’inaugurazione risale al maggio 2005. Il costo di costruzione, come riportato dal sito ufficiale, è stato di circa € 340.000.000. Nel 2005, per reperire delle fonti di finanziamento, si ricorse anche all’anticipo sui crediti futuri derivanti dal contratto di affitto con “FC Bayern München AG”. Tale anticipo fu concesso per l’importo di 80 milioni di Euro da Allianz AG Commerzbank AG (già Dresdner Bank AG).
In genere, l’Allianz Arena è locato a titolo oneroso per l'organizzazione di partite di calcio ai due club di Monaco di Baviera: FC Bayern e TSV 1860 München. Inoltre, l'azienda può locare lo stadio a terzi, come la Federazione e/o la Lega tedesca (DFB, DFL), per lo svolgimento di partite internazionali e partite di coppa.
Il 6 settembre 2013 si è disputata la partita tra le nazionali maschili di Germania e Austria, organizzata dalla DFB, gara valevole per le qualificazioni a Brasile 2014.
Pertanto, la voce principale dei ricavi è costituita dalle locazioni per eventi dello stadio e dei relativi Sky Box della zona Vip, e non riguarda i ricavi da botteghino che sono gestiti dall’organizzatore della gara, che prende in locazione lo stadio. Inoltre, ad esclusione dei giorni dedicati alle partite, le strutture dello stadio possono essere messe a disposizione per eventi aziendali ed è possibile l'apertura per i visitatori che possono prenotare visite guidate a pagamento dello stadio.
Di seguito si analizzeranno i dati del bilancio al 30 giugno 2014.

La struttura dell’attivo patrimoniale.



Il valore dell’attivo al 30.06.2014 è diminuito su base annua di € 12,5 milioni, assestandosi a € 244,4 milioni da € 256,9 milioni del 2012/13.
Le voci principali dell’attivo sono: le immobilizzazioni immateriali per € 52 mila (€ 65 mila nel 2012/13); le immobilizzazioni materiali nette per € 231.314.743,26 (€ 238,1 milioni nel 2012/13); le immobilizzazioni finanziarie per € 25 mila, dato invariato e riguardante la partecipazione in Allianz Payment Gmbh; i crediti per € 4,96 milioni (€ 3,6 milioni nel 2012/13); le disponibilità liquide e mezzi equivalenti per € 7,5 milioni (€ 14,1 milioni nel 2012/13); i risconti attivi per € 553 mila.
La variazione negativa del totale delle attività è dovuta principalmente agli ammortamenti delle immobilizzazioni materiali e immateriali, pari a circa 12,3 milioni. In particolare, quelle riguardanti lo stadio e le attrezzature tecniche e macchinari, ammontano rispettivamente a circa € 9,1 milioni e a € 2,2 milioni. Mentre, le disponibilità liquide sono diminuite di € 6,6 milioni.

Il flusso di cassa generato dall’attività operativa è stato positivo per 3,4 milioni, ma è stato drenato dall’attività di finanziamento per 4,5 milioni di Euro, a causa del rimborso delle rate dei prestiti bancari, nonostante l’apporto di mezzi propri per 75 milioni di Euro, e dall’attività di investimento per 5,5 milioni di Euro.

Il valore contabile netto della voce “terreni e fabbricati” diminuisce da € 228.706.425,19 a € 220.174.061,15. La variazione è stata determinata prevalentemente dal calcolo degli ammortamenti per € 9.088.587,94. Il costo storico della voce “terreni e fabbricati” ammonta a circa € 303.074.123,30, ma bisogna tener presente che durante l’esercizio 2007/2008 è stato incrementato di € 100.546.722,97, importo stornato dalla voce “impianti e macchinari”.

Il valore contabile netto della voce “impianti e macchinari” è di € 9.327.445, mentre il costo storico è di circa 52,5 milioni.

Il Patrimonio Netto

Il patrimonio netto aumenta di 75 milioni di Euro, da 49,48 milioni di Euro a 124,48 milioni di Euro. La variazione è dovuta all’apporto di mezzi propri, sotto forma di riserva in c/capitale, utilizzati per il rimborso di 75 milioni del debito bancario. Il patrimonio netto finanzia il 50,9% dell’attivo e il 53,8% delle immobilizzazioni.
Dal 1 luglio 2007, sia la perdita che l’eventuale utile d’esercizio vengono trasferite in automatico alla controllante FC Bayern München AG.

Le Passività

Al 30 giugno 2014, i Debiti bancari ammontano a € 34.423.500 e risultano in diminuzione di 79,5 milioni di Euro. Infatti al 30 giugno 2013 i debiti bancari erano pari a € 113.932.000; mentre al 30 giugno 2012, i debiti bancari ammontavano a € 118.440.000. Al 30 giugno 2011, i debiti verso banche ammontavano a € 122.949.000 e a € 162,4 milioni nel 2009/10.



Per quanto riguarda i debiti bancari al 30 giugno 2014, la cifra con scadenza durante l’esercizio 2014/15 ammontava a € 4.509.000. L’importo con scadenza superiore ai 5 anni è di € 15.631.000. I Debiti verso banche riguardano mutui garantiti da ipoteche per un importo di 150 milioni di euro.
I debiti verso la società controllante ammontano a € 40 milioni e hanno una scadenza superiore ai 5 anni.



I fondi per accantonamenti per rischi e altri oneri diminuiscono da € 386.634 a € 329.750.

L’INDICE DI INDEBITAMENTO
Il rapporto tra patrimonio netto e il totale delle passività determina l’indice di indebitamento. Tale valore deve muoversi all’intorno di 1.
Nel caso in questione, l’indice di indebitamento è pari a 1,04.
Pertanto il ricorso ai mezzi propri risulta sostanzialmente equivalente al ricorso al capitale di terzi.
Infatti, l’equity ratio supera di poco il 50%, perché è pari al 50,9%.

L’INDICE DI SOLVIBILITA’ TOTALE
Il rapporto tra attività totali e debiti totali determina l’indice di solvibilità totale. Un club è solvibile quando il totale dell’attivo è superiore al totale dei suoi debiti. Quanto maggiore risulta tale indice, tanto più il club è solvibile. Nel caso in questione, l’indice di solvibilità totale è ottimo perché è pari a 2,04, ciò vuol dire che il club possiede dei beni il cui valore è doppi rispetto ai debiti da pagare.

La sostenibilità del debito.

Il risultato operativo 2013/14 risulta negativo per € 4.998.305,07, comprensivo di interessi passivi per € 7,45 milioni e ammortamenti per € 12,3 milioni. L’ EBITDA risulta positivo per € 14,9 milioni (€ 27,7 milioni nel 2012/13) che raffrontato ad un indebitamento finanziario netto di € 66,96 milioni (€ 144,8 milioni nel 2012/13), ci porta a stimare un rapporto tra “Net Debt/EBITDA” di 4,48. Questo significa che l’attività operativa è in grado di rimborsare il debito in circa quattro anni e mezzo. Se escludessimo i debiti verso la controllante, pari a 40 milioni di Euro, tale rapporto scenderebbe a 1,80, conferendo un giudizio di piena sostenibilità del debito finanziario. Si tenga presente, inoltre, che circa la metà del debito bancario, per un importo pari a € 15,6 milioni, ha scadenza superiore ai 5 anni.

I Ricavi.



Le fonti dei ricavi della società Allianz Arena München Stadion GmbH comprendono il noleggio dello stadio per le partite, degli Sky Box, delle sale convegni, la gestione dei ristoranti e dei chioschi, dei parcheggi e dei garage e dello store.
I ricavi per l'esercizio 2013/14 sono aumentati a € 57,2 milioni. Tale importo costituisce il record storico per la società. Nel 2012/13 ammontavano a € 53.551.409,73; nel 2011/12 a € 54.193.842,74 e nel 2010/2011 furono pari a € 47.706.729,67.
L’aumento è dovuto al maggior numero di gare disputate, ma anche al maggior numero di visitatori. Nel 2013/14 si sono disputate 2 partite in più rispetto al 2012/13.

Gli altri proventi di gestione ammontanti a € 6,6 milioni (€ 239.797,73 nel 2012/13) riguardano la transazione relativa ai difetti di costruzione dello stadio, proventi da cessione di immobilizzazioni e proventi derivanti dalla riduzione delle rettifiche di valore.

In sintesi, i ricavi complessivi sono stati pari a € 63.85 milioni (€ 53.79 nel 2012/13), in aumento del 18,7% rispetto all'anno precedente.

I Costi.

I costi operativi, in senso stretto, aumentano da € 34,2 milioni a € 37,4 milioni. Tali costi sono costituiti dalle Spese per il personale pari a € 1.7 milioni (€ 1.6 milioni nel 2012/13); dagli ammortamenti delle immobilizzazioni immateriali e materiali per € 12.3 milioni (€ 11,49 nel 2012/13); dai costi operativi tecnologici per € 12.6 milioni (€ 11.1 milioni nel 2012/13) e dai costi per Catering / Marketing per € 10.7 milioni (€ 10.1 milioni nel 2012/13).

Gli oneri di gestione, che includono anche i costi operativi tecnologici e i costi per Catering / Marketing sono pari a € 47,2 milioni, nel 2012/13 erano pari a € 24,4 milioni. Quindi tali costi includono altri oneri di gestione per € 23,9 milioni. In tale voce, molto probabilmente, sono stati allocati anche i costi relativi alla risoluzione di due derivati interest rate swap a lungo termine, legati al rimborso anticipato del prestito di 75 milioni di Euro.

Gli interessi passivi risultano pari a € 7.454.554,59, mentre nel 2012/13 erano pari a € 8.047.242,53.

Il risultato netto del 2013/14 della società Allianz Arena München Stadion GmbH mostra una perdita di Euro 4.998.305,07, mentre l’esercizio 2012/13 si era chiuso con un utile di Euro 8.208.224,16. Nel 2011/12 era evidenziata una perdita di € 3.687.014,17 e nel 2010/11 si era registrato un utile di € 915.318,14.

I risultati attesi.

Per la stagione 2014/2015 gli Amministratori hanno previsto un risultato positivo (con una previsione minima di 37 partite).
Le opportunità di sviluppo positivo risiedono nella possibilità che siano giocate più partite, soprattutto nelle competizioni internazionali in cui è impegnato il Bayern Monaco, ma anche quelle della nazionale tedesca o di altri organizzatori.
Poiché l’iniziativa “FC BAYERN MÜNCHEN Erlebniswelt” ha esercitato e continua ad esercitare un impatto positivo sul numero dei visitatori, sono allo studio con FC BAYERN MÜNCHEN ulteriori opportunità di cooperazione, al fine di espandere ulteriormente questo business nel futuro.
Per quanto riguarda i costi, il costo del finanziamento sarà notevolmente ridotto, a causa dei rimborsi effettuati. Gli Amministratori prevedono per il futuro, un significativo effetto positivo sul risultato di esercizio, derivante dalla risoluzione dei contratti di interest rate swap.

Conclusioni


La riduzione del 70% del debito bancario, potrà esercitare effetti positivi sui prossimi risultati di esercizio di Allianz Arena München Stadion, rendendo disponibili delle risorse per altri progetti.

Nessun commento: